Top

Modernariato

Modernariato, uno stile retrò sempre più in voga.
Gli anni ’50 e ’60 riportati ai nostri giorni.

Si parla molto di articoli di modernariato ma molti non sanno bene in cosa consistono.
Il termine deriva da moderno e riguarda la ricerca, nonché nella selezione accurata, di oggetti che sono stati realizzati soprattutto nel periodo compreso fra la seconda guerra mondiale fino agli anni ’60.

Il modernariato viene svolto a scopi non solo commerciali, ma anche di collezionismo. Negli ultimi tempi sono notevolmente aumentati gli appassionati di questo tipo di oggetti, tanto che alcuni ne hanno fatto una vera professione e ragione di vita. Non si tratta di roba antiquata: piuttosto oggetti che in qualche misura rievocano il recente passato.

Si parte dai mobili, fino ai complementi d’arredo per arrivare agli elettrodomestici. Il modernariato include anche accessori personali, oggetti che riguardano la funzionalità degli ambienti domestici e suppellettili di ogni genere. Gli articoli di modernariato non sono altro che la prova esistente dell’evoluzione del design.

Ogni anno, in tutto il mondo, vengono organizzate numerose mostre o eventi per gli appassionati, in cui gli estimatori possono incontrarsi per scambiare e commercializzare i vari articoli. Si tratta di occasioni di confronto molto attese e che contano una grande partecipazione, anche dai meno esperti e ferrati in tema di design.

Esempi tipici di modernariato sono i telefoni bianchi, i vasi soliflore della Belle époque, le ceramiche firmate da Gio Ponti, le Barbie e tutti gli accessori coordinati. Particolarmente amati e ricercati sono anche tutti gli abiti che testimoniano la sartoria degli anni ’50, come le borse oppure le calzature di Ferragamo.

Non mancano oggetti rivolti all’intrattenimento come i mangiadischi, i flipper, i mobili per angolo bar, le locandine, i poster pubblicitari come quelli Martini, i vinili, i calcio balilla e i fumetti che hanno fatto storia come Diabolik.

Sono anche oggetti di modernariato le lampade di Artemide o di Flos, le tabelle metalliche e le insegne delle gelaterie, gli orologi da tavolo di Angelo Mangiarotti, i secretaire, le consolle e le poltrone Frau. Non meno interessanti sono le radio con la scocca in legno, le macchine da scrivere, gli occhiali con lenti fumé e la caratteristica bigiotteria anni ’50.

Gli articoli di modernariato non dovrebbero essere confusi con quelli appartenenti all’antiquariato, sebbene potrebbero avere entrambe le caratteristiche.
Il modernariato può rappresentare, in un certo senso, una specificazione del ben più ampio concetto di antiquariato.

Con quest’ultimo, infatti, si definisce il fenomeno volto alla raccolta di libri, opere d’arte, mobili e quant’altro appartenenti ad un tempo passato. In particolare, si ritengono rientranti nell’antiquariato quegli oggetti datati fra il 1500 e il 1900.
Da quanto emerge è facile desumere che particolari oggetti, che testimoniano in maniera significativa l’evoluzione del design, possono essere al contempo oggetti tanto di modernariato che di antiquariato.

Gli articoli di modernariato hanno un fascino innegabile e oggi sono tornati alla ribalta, in quanto perfetti per dar vita ad uno stile contemporaneo che guarda al passato. Ci si domanda da dove nasca questo amore per il passato.

Gli ultimi anni della moda sono stati caratterizzati da ritmi piuttosto frenetici, da produzioni di massa inarrestabili e da trend di brevissima durata, quindi incapaci di imporsi. In questo contesto, in cui è difficile ricordare ogni tendenza fin troppo effimera, fare un passo indietro e recuperare ciò che appartiene ad un recente passato appare quasi come un bisogno.

Torna inevitabilmente la voglia di circondarsi di oggetti che non solo hanno fatto la storia del design, ma che si contraddistinguono per una qualità costruttiva eccellente. Il modernariato è un insieme di cose irripetibili, uniche nel loro genere, che godono di una grande cura per i dettagli.

I grandi intenditori hanno individuato i pezzi di pregio, mettendoli a riposo, per poi rivenderli una volta spariti dal mercato. In un contesto di grande crisi economica e sociale il modernariato appare come la salvezza: un fenomeno rassicurante, perché basato su cose che hanno un’anima, già largamente apprezzati, riconoscibili e familiari.

Sei interessato ai nostri prodotti?

Contattaci o vieni a trovarci!