Top

Arreda la tua casa in stile industrial

arredamento-stile-industrial

Arreda la tua casa in stile industrial

Quando vogliamo dare un tocco di novità alla nostra casa oppure arredarla da capo, sorge il dubbio di quale stile scegliere, quale preferire per accompagnare gli oggetti che ci sono cari e di cui ci circondiamo.
Uno stile davvero interessante e originale è quello industrial.
Arredare in stile industrial significa ricorrere al vintage ed al contemporaneo allo stesso tempo, creando un insieme omogeneo ma al tempo stesso innovativo nelle nostre stanze.

Quando nasce lo stile industrial

Per stile industrial si intende un trend che rimanda ad un’epoca lontana; alla New York degli anni cinquanta del secolo scorso.
E’ questo il periodo in cui i magazzini abbandonati divengono abitazioni di lusso, in cui gli oggetti più usati sorgono a nuova vita.

Il profeta di questo recupero è Andy Warhol che, con la sua Factory, crea una vera e propria scuola di stile e ne produce in prima persona gli strumenti.

Le sue caratteristiche

Questo stile si caratterizza con una sobrietà di linee, che sono sempre nette.
Da questa semplicità nascono arredi funzionali e resistenti in cui si evidenziano gli elementi strutturali, prima sempre nascosti perché ritenuti antiestetici.
Con lo stile industrial vengono fuori le saldature del metallo, i bulloni, le viti.

Anche i segni del tempo acquisiscono una loro specifica dignità, e così si lasciano in bella vista graffi, ammaccature e addirittura ruggine.
Ciò che lo stile industrial vuole mostrare è la vita che scorre negli oggetti; il tempo che passa lasciando inevitabili segni.

Non più oggetti da tenere al riparo e proteggere ma compagni di vita su cui trascorriamo le nostre giornate, di cui ci serviamo e che ci aiutano nella quotidianità.
I mobili industrial sono pensati per ogni tipo di stanza: dalla cucina al bagno, dalla camera allo studio, con la possibilità di coinvolgerli in arredi già in essere.

Quali sono le premesse per arredare una casa in stile industrial?

Per prima cosa è importante accantonare una credenza popolare: lo stile industrial, anche se nasce nei grandi spazi abbandonati dall’industria, non necessita di un loft; può, bensì, adattarsi ad ogni tipo di spazio.
Per l’interno bisogna per prima cosa individuare il colore del nuovo arredamento, che dovrà essere compreso nella gamma tra le sfumature del metallo e quelle della ruggine, del rosso mattone, del cemento e del legno grezzo, non lucidato.

L’ideale, per partire con più velocità, è quello di avere a disposizione un edificio a mattoni esposti, sia nell’interno che nell’esterno, pavimenti in cemento oppure rivestiti di parquet.
I colori delle strutture dovranno variare dal marrone al beige.
I mobili con cui arrederemo tale spazio dovranno presentare colori dal giallo all’arancione al marrone, per richiamare la nuance della ruggine.

I mobili industrial

Uno dei materiali più caratteristici dello stile industrial è il legno grezzo, non lucidato oppure addirittura non lavorato.
Tutti i tavoli dovranno avere almeno il ripiano in legno, anche se la struttura portante fosse in metallo.
In un negozio specializzato potrete trovare tutto ciò che vi serve e ricevere consigli utili per rendere la vostra casa in perfetto stile industrial.

I divani, le poltrone e le sedute sono sempre in cuoio o pelle, nelle varie tonalità del marrone.
In alternativa alla pelle, si sta facendo strada il rivestimento in tessuti grezzi come il lino, che sono eleganti e disimpegnati allo stesso tempo.
Tale soluzione aumenta la luminosità della stanza senza per questo privarla del suo animo grunge.

Se decidiamo di dotare le stanze di tappeti, essi dovranno presentare disegni geometrici multicolori.
Se vuoi rimodernare la tua casa e darle un tono giovane ed elegante, visita i negozi fisici ed online specializzati in stile industrial e troverai proposte valide per ogni necessità.