Top

Il mercato dei libri antichi

mercato-libri-vintage

Il mercato dei libri antichi

Il mercato dei libri antichi è un mondo che oggi attrae appassionati di ogni parte del mondo, dai collezionisti di antiquariato in generale ai più avidi lettori.
Quando si parla di libri antichi si intendono, per esempio, le prime edizioni o pubblicazioni datate di libri famosi, oppure edizioni limitate di libri che non hanno avuto granché fortuna e sono oggi rare e difficili da trovare.
I libri antichi posseggono sempre un grande fascino: oltre a interessare studiosi e archivisti, essi vengono anche scelti spesso come pezzi di arredamento, per arricchire mensole e librerie in studi e salotti di classe.

Dove è possibile trovare libri antichi di valore?

Esistono tanti siti e negozi specializzati nella compravendita di libri antichi, quindi se si è alla ricerca di un volume in particolare è molto utile controllare prima di tutto che non siano già in vendita online.
Se invece l’interesse è più generale e ci si vuole cimentare nella ricerca di volumi antichi come hobby per arricchire la propria collezione, l’ideale è frequentare spesso mercatini delle pulci e negozi di usato e antiquariato.

Visitare regolarmente mercatini e antiquariati permette di trovare vere e proprie rarità, a volte a prezzi stracciati rispetto al vero valore di vendita: probabilmente si tratta di cimeli di famiglia lasciati dopo un trasloco che vengono poi rimessi in circolo, a volte senza che gli addetti siano in grado di riconoscerne il valore.
Le bancarelle dei mercatini delle pulci possono quindi rappresentare un’occasione imperdibile di fare affari e portarsi a casa volumi bellissimi o, perché no, rivenderli a collezionisti.

Come riconoscere i libri antichi di valore

Vendere libri antichi può dare grandi soddisfazioni, ma per farlo al meglio bisogna imparare a riconoscere i libri interessanti e distinguerli da quelli poco richiesti o già troppo diffusi.
Chiaramente non basta che un libro sia vecchio: ci sono diversi fattori da considerare per determinarne il valore.

  • Chi è l’autore?
    Può suonare scontato, ma è sicuramente molto più facile vendere libri antichi se l’autore è qualcuno di conosciuto.
    Ovviamente, i libri di scrittori famosi vengono ristampati spesso, ma è proprio qui che sta la differenza: alcune edizioni antiche, soprattutto le prime, valgono molto molto di più di quelle successive, pur trattandosi dello stesso identico romanzo.
    Persino gli errori di stampa possono aumentare il valore del libro, perché testimoniano la tiratura di quella specifica edizione.
  • Qual è la collana?
    Non basta conoscerne l’autore: un libro antico rilevante si riconosce anche dalla casa editrice che l’ha prodotto e dalla collana di cui fa parte, in particolare quando si tratta di edizioni che non esistono più.
  • L’importanza della sovraccoperta
    Moltissimi libri, in particolare quelli con la copertina rigida, vengono venduti insieme alla sovraccoperta (anche detta sovracopertina).
    Si tratta di una protezione esterna aggiuntiva e rimovibile, solitamente decorata con stampe e illustrazioni diverse da quelle riportate sul libro stesso.Essendo di carta sottile, le sovraccoperte tendono a logorarsi velocemente, quindi, trattandosi della prima cosa a rovinarsi, un libro antico che possiede ancora una sovraccoperta in buone condizioni può avere un valore anche dieci volte superiore rispetto allo stesso libro senza sovraccoperta.
  • Attenzione all’integrità del libro
    La rilegatura dei libri più datati tende a sfaldarsi, col rischio che qualche pagina si stacchi.
    Questa può essere una perdita problematica, perché a nessuno interessa un libro il cui racconto viene troncato da delle pagine mancanti, ma attenzione: se l’interesse è quello di vendere libri antichi a collezionisti, è bene che siano presenti proprio tutte le pagine, anche quelle completamente bianche.
    Una sola pagina strappata ne abbasserà irrimediabilmente il valore, perché indice di una cattiva conservazione.
  • Aggiunte
    Cosa c’è di meglio di un libro antico? Un libro antico autografato dall’autore, ovviamente.
    Certe volte può capitare di imbattersi in firme o dediche da parte dell’autore o di altre figure illustri.
    Per vendere libri antichi con buoni ricavi, è buona norma leggere ogni eventuale scritta al loro interno ed eventualmente controllare se si tratta di personaggi rilevanti, perché ciò potrebbe aumentarne il valore esponenzialmente.

A volte si può giudicare un libro dalla copertina

Tralasciando il fatto che tutti i libri siano belli per il semplice fatto di essere libri, come affermerebbe il lettore più appassionato, se si vuole vendere libri antichi si può sorpassare la regola del “non giudicare un libro dalla sua copertina”.

Alcune copertine particolarmente belle e decorate possono attirare l’attenzione dei collezionisti a prescindere dal contenuto del libro.
Non bisogna quindi dare per scontato che in soffitta o nella bancarella del mercatino delle pulci non ci sia niente di buono: si possono trovare dappertutto affari nascosti e bellezze da riscoprire.