Top

Nuove idee di design per la casa

nuove-idee-di-design-per-la-casa

Nuove idee di design per la casa

Quali sono le nuove idee di design per la casa da cogliere al volo, per rinnovare gli ambienti di cucina, soggiorno, salotto, camera da letto e bagno?

Ecco progetti e suggerimenti per rinnovare ogni stanza. Lo stile vintage può essere una grande fonte di ispirazione, perché se basta un singolo pezzo d’epoca ad impreziosire un’intera stanza, ogni decade del passato vi offre uno stile deciso, per donare carattere all’intero appartamento: pezzi unici, mobili iconici e progetti di ispirazione vintage, diventano nuove idee di design per la casa.

Prima di passare alla pratica, ecco una piccola precisazione tecnica: col termine vintage, ci riferiamo a tutti quei complementi d’arredo e stili tipici a partire dagli anni Venti del Novecento fino agli anni Novanta; per le decadi precedenti usiamo il termine antiquariato, mentre a partire dagli anni Sessanta, i mobili e gli arredi rientrano nella definizione di modernariato.

I mobili vintage: un fascino intramontabile

Inseriti in un ambiente dallo stile moderno, gli elementi vintage spiccano per la loro ricchezza di dettagli e per i colori originali che li caratterizzano: i mobili vintage sono pezzi artigianali, perfetti per catalizzare l’attenzione su un singolo dettaglio nella stanza, ma possono anche caratterizzare l’intero stile della casa, rendendola accogliente e al tempo stesso molto elegante. Ma come scegliere i pezzi giusti e a quali progetti ispirarsi per ridisegnare ogni ambiente?

Per prima cosa, si deve cercare l’ispirazione giusta: mercatini dell’antiquariato e vecchie fotografie trovate negli album di famiglia o su internet, possono suggerire nuove idee di design per la casa, online si possono acquistare pezzi unici sui siti specializzati nella vendita di mobili d’epoca, in ottime condizioni o da restaurare, per dare loro nuova vita. Ogni singolo pezzo, infatti, può essere modificato secondo il proprio gusto o arricchito con la commistione di altri stili, ridipinto o ridimensionato per adeguarlo ai tuoi spazi.

Inoltre, tra i mobili di stile vintage si possono trovare pezzi di antiquariato, con un’antica storia alle spalle, come spesso accade per tavoli e scrivanie eleganti di inizio Ottocento, o pezzi di modernariato, cioè costruiti non oltre gli anni Sessanta del Novecento; tra questi, spiccano targhe e lampade, per arredare la zona giorno.

Perché per ottenere grandi risultati è importante ispirarsi a un progetto? Perché quell’aria consumata, ma accogliente che si sprigiona in ogni stanza arredata in stile d’epoca, è il risultato di una combinazione: mobili si, ma anche dettagli, come carta da parati, oggetti d’uso quotidiano o altri complementi d’arredo, fino ad arrivare ai tessuti e agli elettrodomestici. Questi vanno scelti con cura e abbinati con consapevolezza, per evitare un effetto confusionario.

Alcuni esempi? In cucina, l’atmosfera vintage può essere ricreata semplicemente scegliendo un frigo colorato anni Sessanta o un servizio da tè in porcellana, in salotto non può mancare una vecchia credenza in legno o una radio d’epoca, in camera da letto vi saranno d’aiuto soprattutto specchi antichi e tessuti. In bagno, dove la comodità moderna è difficile da sostituire, lo stile vintage si crea con pavimentazioni retrò e piastrelle alle pareti.

Nuove idee di design per la casa

Se l’idea è quella di donare uno stile vintage a ogni ambiente della casa, non basta scegliere i mobili giusti, ma bisogna anche creare la location perfetta per accogliere i vostri mobili, che armonizzi ogni stanza. Questo significa scegliere i colori più adatti, dai pavimenti alla tinta dei muri, senza dimenticare tessuti, illuminazione e finiture, da abbinare in tutta la casa. Come inserire un arredamento vintage in una casa moderna e dotata di ogni comfort? In questo caso, la parola d’ordine è abbinamento.

In una cucina anni Cinquanta, si può inserire un tavolo rotondo in legno con sedie dello stesso materiale, scegliendo per le pareti tinte dai toni neutri come bianco, crema o azzurro e applicandovi mensole o ganci, per appendere le stoviglie, possibilmente in rame. La sala da pranzo si può caratterizzare con un carrello portavivande, una credenza o un mobile basso in legno, per avere tutto a portata di mano, mentre alle pareti sarà perfetta una carta da parati colorata con decori floreali o geometrici.

In salotto si punta tutto su sofà e poltrone: in pelle o in velluto, fino ai tessuti damascati, il sofà è accompagnato dalle poltroncine abbinate, intorno a un tavolino da caffè in legno. Lo stile vintage però non si ferma agli anni Settanta, e allora ecco che la scelta si allarga anche ad altri materiali, come vinile e teak. In camera da letto, si può inserire una piccola libreria in ferro con ripiani in legno, uno sgabello in legno e tessuto o una valigia in pelle, da reinventare come contenitore per gli oggetti di uso quotidiano.

I colori ideali per queste stanze sono colori neutri e rilassanti, come il verde salvia, il beige o il grigio. In bagno fate posto a una vasca con piedini, specchi dalle forme originali, cornici e mensole, senza tralasciare l’illuminazione: qui sono perfetti i faretti da parete in stile vintage. Particolare attenzione richiedono i pavimenti e i muri del bagno, che andranno a dare il tocco più significativo all’arredamento, per cui è importante scegliere le piastrelle giuste.

I motivi floreali o a scacchiera, sono quelli più classici, perfetti per una sala da bagno in stile vintage. In questa stanza si possono scegliere toni chiari, ma va benissimo anche il bianco e nero. Naturalmente tutti i mobili devono essere pezzi originali, restaurati o ridipinti in base al vostro gusto.

Giocare con la luce, arredare nei dettagli

Le nuove idee di design per la casa passano anche attraverso un arredamento fatto di giochi di luce e di specchi: in questo modo si valorizzano gli spazi da mostrare, si ricavano postazioni perfette per la lettura o altre attività, si possono creare illusioni ottiche, per fare apparire più grandi le vostre stanze. Lampade e specchi sono naturalmente anche fantastici elementi d’arredo, per donare maggiore eleganza a ogni ambiente.

Ecco allora che specchi e lampade d’epoca diventano elementi irrinunciabili per ricreare lo stile vintage nel vostro appartamento. Lampade in ferro o ceramica decorata, specchi grandi o dalle forme geometriche particolari, vi aiuteranno a enfatizzare i punti più belli della vostra casa, mettendoli in luce o replicandone le immagini. Inoltre, le luci possono essere utilizzate per “creare” uno spazio nuovo anche all’interno di una stanza già esistente: con dei semplici faretti vintage, ad esempio, si può evidenziare l’area dedicata alla tavola per il pranzo.

Non dimenticate mai l’importanza dei dettagli: vasi, portariviste, tavolinetti, possono aiutarvi a esporre le vostre passioni in casa, come fiori, riviste o altri piccoli oggetti da ammirare e usare tutti i giorni o da mostrare agli amici. Una vecchia valigia in pelle può acquisire nuova vita, sia come vano porta oggetti, sia come tavolinetto.

Quando scegliete i mobili vintage, concentratevi sulla decade che vi suscita maggiori emozioni, perché mischiando mobili provenienti da epoche diverse, rischiate di ottenere un effetto troppo confusionario: scegliendo mobili di uno stesso periodo, invece, riuscirete a ricreare un’incredibile armonia, dotata di straordinario fascino.