Top

Oggetti ritrovati in cantina: tesori?

oggetti ritrovati

Oggetti ritrovati in cantina: tesori?

La nostra storia è stata caratterizzata da molte epoche, composte a loro volta non solo da differenti consuetudini e tradizioni, ma anche da vestiti e oggetti del tutto differenti rispetto a quelli odierni. Se infatti al giorno d’oggi la tecnologia continua a fare enormi passi avanti, così come la scienza, al contrario in molte epoche si avevano ancora molte antiche usanze che oggi possono essere spiegate e contestualizzate, così come è possibile collocare i vari oggetti al tempo ritenuti molto preziosi nelle varie epoche. Tutti questi fattori hanno una grande importanza non solo per la storia che è stata vissuta da tantissime persone, ma anche per i vari studiosi che continuano al giorno d’oggi a collocare e descrivere quegli oggetti ed infine per le stesse persone a cui sono passati.

Infatti, è molto probabile che nella propria famiglia si abbia tutt’ora o vi fosse un famigliare che, nel più probabile dei casi, ha vissuto la seconda guerra mondiale: indipendentemente dal fatto che questo fosse o meno mandato in guerra come soldato o rimasto a casa, è comunque una testimonianza importante, e questa è accompagnata con determinati oggetti. Ad esempio, era probabile che vi fossero dei medaglioni con delle foto singole di persone care che tutt’ora vengono conservate come un ricordo davvero importante, così come delle lettere che venivano spedite durante la guerra. Vi sono tantissimi oggetti che sono diventati ormai popolari e preziosi a livello personale, ed altri che sono invece più rari e pertanto rappresentano non solo una grande sorpresa per la comunità di una città, ma anche un vero e proprio tesoro.

Le scoperte degli oggetti

Solitamente, i vari oggetti vengono conservati dai propri famigliari in posti ove non si arriva facilmente o dove non è permesso andare, come la soffitta o la cantina. Può infatti capitare che le persone che conservano un cimelio di famiglia o un ricordo per decenni siano fortemente attaccati ad esso, ma al contempo non intendano farlo vedere agli altri. Al contrario però, si potrebbe anche avere un famigliare che invece ama la storia di determinati tempi e per questo intende raccontarla, e tenere così vivo quel ricordo. Nonostante l’amore affettivo e personale per quegli oggetti, è però possibile che una persona della famiglia o la stessa nonna decida di venderli. A tal proposito, è possibile farlo e guadagnare anche delle cifre più che discrete a seconda dell’oggetto interessato: infatti, vi sono degli oggetti meno comuni sotto il punto di vista storico e pertanto di maggior valore. Questi ultimi possono essere venduti e valutati in modo corretto.

Tali oggetti possono riguardare molti contesti storici, e non sono necessariamente rimandati a tempi recenti: è infatti possibile trovare anche degli elementi rimandati appositamente per intere generazioni secondo una tradizione fortemente rigida. Tale prodotto può essere legato al mestiere dell’intera famiglia e delle successive generazioni, oppure degli oggetti che hanno un puro valore affettivo. All’interno della cantina o della soffitta della propria nonna o bisnonna è probabile che si ritrovino degli oggetti vecchi e tenuti bene, ma anche degli oggetti davvero preziosi. In quel caso, soprattutto se la cantina non è stata riordinata precedentemente, è suggerito di riportare tutti gli oggetti in delle scatole e pian piano liberare la stanza. In quest’ultima è possibile trovare ogni genere di cosa di altri tempi, dalla biancheria intima a dei mobili dalla manifattura straordinaria in legno o altri materiali: anche in questo caso, nonostante il valore possa essere poco affettivo, al contrario il prodotto stesso potrebbe avere un valore discreto a seconda della manifattura e dei suoi dettagli.

E’ anche probabile che si ritrovino degli oggetti puramente personali, come le pagelle della scuola di quel tempo o delle vecchie fotografie. Tutti questi oggetti sono altamente preziosi, e mirano sia al mantenimento del ricordo di un tempo passato che al confronto con questa nuova epoca, per certi versi completamente differente. Fa infatti scalpore la quantità di cose estremamente differenti, se non del tutto opposte, tra l’epoca del 1800-1900 e questi anni. Per altri versi invece, ci sono degli elementi ancora molto simili.

Vendere i propri tesori

Come già anticipato, vi sono degli elementi di estremo valore che si possono trovare all’interno della cantina della propria nonna. Gli oggetti d’antiquariato o antichi sono infatti di estremo valore per moltissimi siti web, tra cui Mercatopoli. Quest’ultimo consiste in un negozio online che acquista gli oggetti di valore di altri tempi o li ristruttura. Riesce a valutare in modo corretto i beni del cliente e successivamente comperarli.
La stessa valutazione dell’oggetto viene effettuata con grande attenzione, grazie alla disposizione da parte di Mercatopoli di vari professionisti in ambito storico: questi sapranno non solo decifrare la reale importanza e rarità dell’oggetto, ma a seconda delle sue condizioni verificheranno anche quale sia il prezzo corretto. A tal proposito, solitamente si consiglia di tenere quanto più puliti ed immacolati gli oggetti, così da presentarli in buone condizioni. Al contrario, questi potrebbero essere valutati con un prezzo inferiore nel caso in cui siano stati danneggiati. Assieme alla vendita dello stesso oggetto, è anche possibile raccontarne la sua storia: infatti, gli appassionati dei tempi antichi (seppur vicini a quelli odierni) sono notevolmente più propensi ad acquistare un oggetto che ha una storia, che è giunto ad oggi magari per pura fortuna o per una rigida tradizione familiare. Vi sono tantissime opzioni, ma queste possono indubbiamente incentivare la vendita dell’oggetto a Mercatopoli, così come la sua valutazione. Infatti, un buon mix per una valuta elevata del proprio tesoro equivale non solo alla sua stessa bellezza oggettiva, ma anche a quel ricordo soggettivo che continuerà ad essere riportato nonostante la vendita.

Infatti, non verrà perso il ricordo legato al prodotto, bensì verrà correlato ad esso e successivamente descritto a chiunque sia interessato. Questo fattore non è molto comune negli altri siti o negozi fisici, in quanto si tende a svalutare la storia di un oggetto d’antiquariato e guardarne solo i dettagli, la sua funzione o l’epoca a cui risale. Al contrario, Mercatopoli rende possibile anche questa opzione che permette agli stessi famigliari di vendere l’oggetto con più serenità, sapendo che quella stessa storia continuerà ad essere tramandata e tenuta con grande attenzione. La compravendita degli oggetti scoperti in cantina è considerata adeguata per oggetti per cui non si ha un grande valore affettivo e che magari non riguardano la persona interessata (come la nonna), ma può anche capitare che non si abbia lo spazio dove conservarli: in questo caso, è possibile portare più oggetti a Mercatopoli e far effettuare una valutazione, così da evitare di regalarli.