Top

Vintage! non solo una moda…

vintage-che-passione

Vintage! non solo una moda…

Un trend consolidato ormai da decenni. Il vintage più che una moda sembra essersi confermato come un classico. Le mode infatti si susseguono, vanno via per tornare o per non comparire mai più.

Il gusto invece per gli oggetti o gli indumenti del passato sembra essere una tendenza che non teme, paradossalmente, il passare del tempo.
Gli amanti del vintage infatti sanno che dietro ogni acquisto di un oggetto retrò, che sia esso quello di una borsa, di una poltrona o di un complemento d’arredo, vi è sempre dietro una sorta di investimento perché, se si guarda agli anni passati, gli oggetti vintage non possono far altro che acquistare valore.

É per tutto questo che è possibile affermare stiamo parlando di qualcosa che si può definire tutt’altro che una moda passeggera,ma una vera e propria passione che investe gli interessi di numerose categorie di persone. 

Vi sono infatti diverse tipologie di acquirenti che nel vintage vi trovano qualcosa di speciale e di diverso. Pensiamo ad esempio agli appassionati di arte. L’arte, aldilà dei tradizionali circuiti delle gallerie d’antiquariato o contemporanee, trova la sua migliore piazza di mercato proprio attraverso i negozi dell’usato.

Ovviamente questi ultimi possono presentare selezioni di oggetti d’arte diverse, motivo per cui in ogni mercatino o negozio è possibile reperire degli oggetti d’arte molto diversi tra loro. Vicina a questa categoria di amanti del vintage vi sono poi quelle persone sempre alla ricerca di oggetti di design firmati o quelle che rappresentano la più ampia fetta di amatori degli oggetti del passato ossia i collezionisti. 

I collezionisti infatti sono coloro che più di altri sono sempre alla ricerca degli oggetti vintage. Dischi, oggetti artigianali, fumetti, complementi d’arredo o grandi mobili antichi. In queste, che sono solo alcune delle categorie più gettonate dai collezionisti, possono nascondersi veri e propri affari o semplicemente oggetti introvabili dove vi è nascosta una storia lunga tanti anni.

A fianco dei collezionisti vi sono poi gli amanti dell’arredamento sofisticato. Con questa definizione non si vuole intendere soltanto il genere di mobili, divani e complementi che va dal 18° secolo fino al modernariato bensì anche quel genere di articoli d’arredo di alta qualità, quello che raramente oggi viene venduto a prezzi accessibili. 

Si tratta dunque dell’arte povera, dei mobili di legno massello, degli oggetti in ferro battuto o lavorati a mano. Per questo anche gli oggetti d’arredo dalle dimensioni più modeste trovano ampio interesse da parte degli amanti del vintage. Come non citare allora gli oggetti in ceramica o in porcellana, i vetri di Murano, i tappeti persiani o le tarsie lignee.

Oggetti che conservano, nonostante l’età, tutto il fascino ed il pregio che li contraddistinguono, pregio che conferisce loro un valore che non tiene conto dell’anno di produzione. Anzi, come molti sapranno, più sono antichi e ben conservati, più questi oggetti passano dall’essere considerati oggetti di valore a veri e propri articoli rari e preziosi.

É facile dunque comprendere perché la passione per il vintage non è e non sarà mai una moda. Che si tratti di oggetti per gli amatori, gli appassionati o per i piccoli investitori l’amore per gli oggetti del passato rappresenta un vero e proprio mercato. Un mercato che vede incontrare desideri e necessità.

Il vintage infatti prende spesso il posto degli articoli nuovi attraverso l’offerta di oggetti d’arredamento proposti a prezzi molto interessanti, ma che nonostante questo non scendono a compromessi con la qualità ed il pregio dei materiali utilizzati. Lo stesso discorso vale per il campo dell’abbigliamento dove i capi retrò e vintage hanno saputo armonizzarsi alla perfezione con quelli contemporanei e di tendenza.

Tutto ciò naturalmente avviene grazie anche agli stessi designer e stilisti dei nostri giorni i quali nutrono, come la maggior parte delle persone, uno spassionato amore per il vintage.